MENU
1
Zero emissioni per l'e-Partner
2
Tre i livelli di potenza selezionabili
3
Posizione strategica
4
Ben dotato all'origine
5
Carrozzeria in due lunghezze

Peugeot e-Partner

Il commerciale Peugeot è l'unità gemella dell'e-Berlingo di Citroen e del Vauxhall Combo-e. Sarà in vendita nella seconda metà del 2021

1/12
Zero emissioni per l'e-Partner
1/3

La versione completamente elettrica del furgone più piccolo di Peugeot, l'e-Partner, sarà in vendita a partire dalla seconda metà del 2021.

L'e-Partner fa parte di un trio di furgoni elettrici compatti dei marchi appartenenti al Gruppo Stellantis, che arrivano tutti contemporaneamente sul mercato: la famiglia comprende infatti anche il Citroen e-Berlingo e il Vauxhall Combo-e.

Il Gruppo spera di offrire una gamma completamente elettrificata entro il 2025, ma questi modelli assicurano che già entro la fine del 2021 si raggiungerà un traguardo importante nella sua linea di veicoli commerciali leggeri.

Le prestazioni ufficiali parlano di un tempo di 11,2 secondi nell'accelerazione da 0 a 100 chilometri orari e di una velocità massima di 130 chilometri all'ora.

Tre i livelli di potenza selezionabili

Sono disponibili tre modalità di guida, con Power che offre la massima potenza disponibile (anche a scapito dell'autonomia) , Normal che limita l'erogazione a 107 cv per un ideale equilibrio tra prestazioni e autonomia, ed Eco, che non permette al motore di sviluppare più di 80 cv, per massimizzare le percorrenze tra una ricarica e l'altra.

La modalità d'intervento del sistema frenante rigenerativo può anch'essa essere regolata in base alle preferenze del conduttore.

Posizione strategica

Posto alla soglia d'ingresso della gamma di furgoni elettrici Peugeot, al di sotto dell'e-Expert di medie dimensioni e del grande e-Boxer, l'e-Partner condivide la tecnologia con i modelli di vetture elettriche dei brand del Gruppo Stellantis, tra i quali le supermini Opel Corsa-e e Peugeot e-208, nonché i Suv Opel Mokka-e, Peugeot e-2008 e DS 3 Crossback E-TENSE.

Ciò significa una dimensione della batteria da 50 kWh per un raggio d'azione massimo previsto di 270 chilometri circa, e a un motore elettrico da 134 cv.

Ben dotato all'origine

Di serie, l'e-Partner ha un caricabatterie di bordo da 7,4 kW, ma questo è aggiornabile a 11kW (adatto per l'uso con reti elettriche trifase) come opzione.

Una carica completa da una comune presa domestica richiederà 15 ore, però con una wallbox da 7,4 kW basteranno sette ore e mezza per fare lo stesso.

L'utilizzo di un wallbox trifase da 11 kW ridurrà ulteriormente il tempo a cinque ore, mentre la ricarica rapida da un punto pubblico da 100 kW permetterà di disporre in mezz'ora di un ricarica dell'80%.

Carrozzeria in due lunghezze
1/2

Sono previste due lunghezze della carrozzeria - la Standard di 4,4 metri e la Lunga di 4,75 metri - oltre a configurazioni di furgoni a tre posti e furgoni crew-cab a cinque posti.

La capacità massima di traino è di 750 kg e il carico utile massimo è fino a 800 kg. I volumi di carico arrivano fino a 4,4 metri cubi (nel Lungo) e fino a 3,8 metri cubi (nello Standard) e sono identici a quelli dei partner a motore Diesel equivalenti.

Nella parte anteriore, un touchscreen digitale da 10 pollici può essere montato come opzione. Saranno disponibili allestimenti Pro e Premium, e sarà disponibile una variante con "Grip Control" per la gestione automatizzata della trazione per l'uso su terreni a scarsa aderenza come quelli che caratterizzano cave e cantieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA