MENU
1
Tra le prime ibride E-Tech
2
Fino a 60 km in elettrico
3
Si ricarica in quattro ore
4
In full-electric arriva a 135 km/h

Mégane Sporter 1.6 E-Tech, briosa SW ibrida

La Mégane Sporter 1.6 Plug-in Hybrid E-Tech è stata, l’estate scorsa, uno dei primi modelli della famiglia di vetture ibride E-Tech di Renault ad arrivare sul mercato: con i suoi circa 160 cavalli combinati è agile e piacevole da guidare, oltre che molto confortevole.

Veloce e confortevole, se utilizzata senza nemmeno troppa attenzione, restituisce buone percorrenze (20 km/litro a benzina rilevati) e, per una plug-in, elevata autonomia in elettrico (fino a 65 chilometri dichiarati)

Tra le prime ibride E-Tech

Nel gavone sotto al piano di carico è previsto un compartimento dove stivare gli accessori per la ricarica della batteria. La vettura non prevede ruota di scorta, ma il kit di riparazione, anch'esso stivato sotto al piano di carico.

Le ibride E-Tech sono caratterizzate dal gruppo motopropulsore che adotta una soluzione particolare, costituita da una trasmissione automatica Multi-Mode che ha quattro rapporti “meccanici” e due “elettrici”, e che accoppia le i tre motori del veicolo (due motori elettrici e uno termico) per ottenere il massimo risultato sotto il profilo dell’efficienza. Un collaudo intensivo (1.000 km in due giorni) ci ha permesso di metterla alla prova dal vivo, con a bordo un carico pesante (una sola persona, ma 250 kg di riviste impacchettate nel bagagliaio).

Il bagagliaio, pur con una capienza di 74 litri inferiore a quello dell’analoga vettura con motore termico (da 521 si passa a 447 litri), vista la natura del carico si è rivelato pienamente adeguato, come l'accessibilità, mentre il fatto che l’attrezzatura per la ricarica sia stivata in un gavone sotto al rivestimento del bagagliaio avrebbe potuto comportare la necessità di scaricare in parte il veicolo per la ricarica o quella di tenere il cavo di ricarica (Mode 2 per presa domestica standard - 8/10A - 2,3kW) in vista nell’abitacolo.

Per contro, non è stato necessario abbattere i sedili e si è potuto utilizzare anche il tendalino copribagagli (di tipo arrotolabile).

Fino a 60 km in elettrico

La vettura è omologata per percorrenze elettriche fino a 65 km: ci siamo andati vicini, percorrendo 60 km in elettrico con 250 kg di carico nel bagagliaio.

Nonostante il peso a bordo, la potenza si è rivelata adeguata alla mole del veicolo: i 159 cavalli combinati, sviluppati dal motore termico e dai due motori elettrici (uno, da 34 CV, che funge da avviatore, sincronizzatore e motogeneratore, l’altro, da 67 CV, che è invece un motore di trazione) garantiscono alla Mégane Sporter un certo brio, anche in salita e in ripresa, sebbene sui saliscendi delle autostrade liguri durante alcuni sorpassi il motore termico venisse fatto lavorare parecchio alto di giri.

Sui tratti pianeggianti della pianura veneta invece, a velocità costante, utilizzando la funzione My Sense (ovvero lasciando all’intelligenza artificiale di bordo la facoltà di scegliere il tipo di trazione) in molte circostanze la vettura ha percorso svariati chilometri come EV pura: la batteria di trazione, da 9,8 kWh, è infatti in grado di garantire percorrenze fino a 60 chilometri in città e, esaurita la carica “plug-in”, serve alla vettura per funzionare come una full hybrid.

In sostanza, utilizzando la funzione E-Save (che conserva almeno il 40% della carica della batteria), è stato possibile utilizzare la Mégane come EV nell’area urbana di Padova, alla partenza, e in quella di Alassio, al giro di boa, utilizzare la vettura come PHEV negli spostamenti nei centri abitati e percorrere l’intero tragitto autostradale (490 km all’andata e altrettanti al ritorno) con soste soltanto per il rifornimento di carburante (una sola).

Il computer di bordo alla fine del viaggio indicava un consumo di 5l/100 km.

Si ricarica in quattro ore

La ricarica della batteria completamente scarica richiede fino a 5 ore da una presa domestica, ma in realtà se si utilizza la vettura in modalità My Sense la batteria non si scarica mai completamente e si ricarica in circa 4 ore.

La ricarica notturna (sono necessarie tra le 4 e le cinque ore), da una presa di corrente domestica, ha permesso di ripristinare per due volte oltre cinquanta chilometri di autonomia elettrica “pura” con una spesa di circa 2 euro per ricarica. A rifornimento elettrico completato, l’autonomia EV indicata era di 46 km, ma in realtà è stato possibile arrivare in elettrico a 55 km la prima volta e a 60 km la seconda.

Sotto il profilo dinamico, il pesante carico nel bagagliaio e l’unica persona a bordo si avvertiva in sostanza molto poco sulle autostrade venete e lombarde, mentre conferiva un assetto particolare nelle curve a raggio stretto e irregolare delle autostrade liguri, anche se la miriade di cantieri della Riviera di Ponente ha permesso di valutare più le doti della componente elettrica del motopropulsore che non quelle dinamiche dell’autotelaio: nell’autostrada da Alassio a Tortona, in più riprese, gli strumenti di bordo hanno registrato, sia all’andata sia al ritorno, 15 chilometri di marcia elettrica in colonna (stop&go), con una perdita di tempo complessiva di circa un’ora, periodo durante il quale il motore termico ha funzionato in totale per meno di una decina di minuti, lasciando all’unità elettrica il compito di spostare la vettura, con evidente risparmio per l’ambiente (e per il portafogli).

In full-electric arriva a 135 km/h

La gamma delle Mégane station wagon, denominata Sporter, si articola sugli allestimenti Business e R.S. Line, con prezzi di listino rispettivamente di 37.400 e 40.150 euro.

Sotto il profilo tecnico, la Renault Mégane Sporter 1.6 Plug-in Hybrid E-Tech è dotata di un motore termico a benzina a quattro cilindri e di un motore elettrico di trazione da 67 cavalli, in grado di farla scattare da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi e di farle raggiungere una velocità massima di 183 km/h.

In modalità elettrica pura la vettura può viaggiare fino alla velocità di 135 km/h. Il peso a vuoto, in ordine di marcia, è di 1.603 kg, mentre le dimensioni sono 463 cm di lunghezza, 181 di larghezza e 146 di altezza, con un interasse di 271 cm.

La vettura è omologata (WLTP) per un’autonomia elettrica “pura” di 65 km, una percorrenza media di 76,9 km/litro ed emissioni di CO2 pari a 29 g/km.

La gamma con carrozzeria station wagon, denominata Sporter, si articola sugli allestimenti Business e R.S. Line, con prezzi di listino rispettivamente di 37.400 e 40.150 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA